I Murgini, produzione e vendita di alimenti biologici

L’alimentazione sana e naturale è il primo passo verso uno stile di vita sostenibile ed una buona salute. Per questa ragione, coltiviamo secondo i metodi dell’agricoltura biologica le varietà antiche di legumi bio  – tra i quali la lenticchia di Altamura, il cece nero di Cassano delle Murge,  la cicerchia di Gravina in Puglia, le fave e piselli pugliesi – e i cereali antichi bio come il grano duro Senatore Cappelli, il grano duro Saragolla rossa del Molise, il grano tenero Germanella – insieme con l’avena nuda, l’orzo mondo ed il farro – che trasformiamo in alimenti di altissima qualità destinati ad un pubblico consapevole che ricerca prodotti biologici autentici. Nel lavoro di ogni giorno puntiamo a:

  • ridurre le emissioni inquinanti;
  • rinnovare la fertilità organica del suolo;
  • preservare l’ambiente;
  • produrre del buon cibo che faccia bene alla salute.

Tutto questo rende i nostri alimenti un’autentica emozione, una scoperta del gusto!.

Le nostre Certificazioni

Agribox - Il paniere del contadino

L’agribox è uno spuntino, un piatto unico, un cibo fatto con le mani; semplice, di qualità, completo.
E’ un aperitivo, uno snack frugale e salutare, una pausa conviviale, un piatto quotidiano.
E’ un cibo pugliese, evoca la Puglia, le tradizioni culinarie, i profumi e la bellezza di questa terra, è un cibo buono e sano.
E’ un’esperienza sensoriale, un’emozione, un ricordo.
E’ un cibo di qualità, è una scelta etica, è una scelta solidale, con il territorio, con il contadino e con il lavoro manuale.
E’ un cibo che seduce, ammicca, stimola, commuove, avvicina, unisce.

Mi torna in mente un episodio avvenuto la scorsa estate.
Un pomeriggio, giunse in fattoria una coppia di turisti inglesi che si rivolse a noi in lingua inglese; noi che ignoriamo l’inglese non capimmo nulla di quello che dicevano e cioè se avessero chiesto informazioni sul tragitto oppure se cercassero semplicemente un posto per una pausa ristorativa.
Così, feci loro cenno di accomodarsi ad un tavolo e servii loro un vassoio di bruschette insieme con un bicchiere di vino perché era ciò che mi veniva naturale di fare.
Me ne furono subito riconoscenti in quanto ricambiarono il mio gesto con ampi sorrisi e cenni di assenso, ma intuii che quegli apprezzamenti andavano ben oltre la semplice gratitudine.
Infatti, erano folgorati dalla bontà semplice che avevo offerto loro: le bruschette erano state una scoperta intensa ed appagante quanto quella provata durante l’esplorazione naturalistica del parco!
Ne sono certo perché mi guardavano attoniti, estasiati, annichiliti dal profumo dell’olio extra vergine, dell’origano, dei pomodori e del pane.
Parlammo per lungo tempo con gesti e sorrisi ed anche se non capivamo molto gli uni degli altri tutto questo ci rendeva felici.